Skip to content

Albachiara di Vasco Rossi compie trent’anni. Il testo e un video

18 gennaio 2009

vasco_rossi_albachiaraAlbachiara, il primo vero grande successo di Vasco Rossi (1952): una canzone che nella sua fragile, delicata semplicità e con il suo tenue acerbo erotismo, ha incantato e incanta generazioni di adolescenti e giovani ormai da trent’anni che continuano a cantarla a tutti i suoi concerti. Incisa negli studi “Fonoprint” di Bologna alla fine del 1978 nell’album “Non siamo mica gli americani” che iniziò ad essere distribuito nel 1979, ne diventò il vero traino tanto che dopo l’uscita del 45 giri (side B, Fegato, fegato spappolato), lo stesso LP venne ribattezzato “Albachiara. Non siamo mica gli americani” dalla casa discografica per facilitarne le vendite.

Albachiara [1978]

Respiri piano per non far rumore
ti addormenti di sera
ti risvegli con il sole,
sei chiara come un’alba
sei fresca come l’aria.

Diventi rossa se qualcuno ti guarda
e sei fantastica quando sei assorta,
nei tuoi problemi,
nei tuoi pensieri.

Ti vesti svogliatamente
non metti mai niente
che possa attirare attenzione,
un particolare
solo per farti guardare.

E con la faccia pulita
cammini per strada mangiando
una mela coi libri di scuola,
ti piace studiare
non te ne devi vergognare.

E quando guardi con quegli occhi grandi
forse un po’troppo sinceri, sinceri
si vede quello che pensi,
quello che sogni…

Qualche volta fai pensieri strani,
con una mano, una mano ti sfiori,
tu sola dentro la stanza
e tutto il mondo fuori.

Nel video documento amatoriale di “Vinnie”: Albachiara nella versione live del concerto di Milano, San Siro 21 giugno 2007

5 commenti leave one →
  1. vasco4e permalink
    1 marzo 2009 17:51

    vasco ti adoroooooooooooooo!!!!!!

  2. cesare permalink
    30 settembre 2009 18:26

    complimenti questa canzone è bellissima w vasco!!!!

  3. giovanni permalink
    25 febbraio 2010 17:14

    semplicemente unicoooooooooo

  4. 18 aprile 2011 00:16

    forse ho il compiuter un poco debole, la canzone la ascolto a pezzi temporanei ,è che io hò cuasi tutte le tue canzoni, ma la più che mi piace è alba chiara e non sò come recuperarla ,forse qualcuno mi può aiutare? ciao a tutti.

  5. 3 aprile 2012 21:00

    E` vero che manco dall`Italia dal 1965, pero` qualche canzone la conosco e di musica ne ho sentita tantissima. Ebbene, questa fantastica ”Alba chiara” e` banale e piuttosto bruttina. Vasco e` noioso, non sa usare gli spazi, e non ha ritmo. E` un amatore, come d`altronde tutti gli Italiani che si sono lanciati nella musica dagli ultimi 20 anni a questa parte. Si cerca troppo di usare una poesia che poi in fatto non esiste. Sono solo parole lanciate per formare qualche riga infantile, senza originalita`. Prosa precaria e senza il minimo cenno di una nascosta abilita` poetica. Un disastro. Poi tutto quell`intellettualismo e politica legata alla canzone italiana…dove sono finite le melodie napoletane ??

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: