Vai al contenuto

Liguria: 50 milioni per tamponare la crisi sul fronte disoccupazione. Le 4 linee del “Piano straordinario di interventi” della Regione

9 febbraio 2009

Approvato venerdì scorso dalla Giunta della Regione Liguria un “Piano straordinario di interventi a sostegno dell’occupazione a seguito della crisi in atto”. Su proposta dell’assessore alle Politiche attive del lavoro e dell’occupazione Enrico Vesco e del vicepresidente Massimiliano Costa, 50 milioni di euro del Fondo Sociale Europeo a sostegno del mondo del lavoro e delle imprese saranno impiegati ad arginare la crisi economica e l’aumento della disoccupazione in Liguria.
“Vogliamo intervenire immediatamente per fronteggiare questa crisi – ha dichiarato il vicepresidente Costa – che in Liguria troverà i suoi momenti più difficili nei prossimi mesi. Attraverso azioni formative, politiche attive per il lavoro, interventi utili alle persone e alle imprese, la Regione ha messo in atto quattro linee di intervento per rispondere a tutte le necessità urgenti”. “Queste misure – spiega l’assessore alle Politiche attive del Lavoro Enrico Vesco – si sono rese necessarie per fare fronte alla crisi che sta colpendo anche la nostra regione, dove nel 2008 si è registrato un aumento del tasso di disoccupazione rispetto al 2007. In questo modo – prosegue l’assessore – cerchiamo di trovare delle soluzioni utili a evitare che la crisi abbia ripercussioni troppo pesanti sul mondo produttivo ligure”.
I 50 milioni di euro, subito utilizzabili, potranno supportare azioni per oltre 10.000 persone complessive. Più nei dettagli, secondo quanto riassunto in una nota dell’agenzia stampa regionale, “si tratta di azioni specifiche che comprendono formazione e riqualificazione di disoccupati, incentivi alle imprese per stabilizzare i lavoratori precari e contributi per la promozione dell’occupazione giovanile”. Queste le quattro linee del “Piano straordinario di interventi”:
1) La prima linea, già impostata e denominata Coniugare al futuro, è rivolta alla stabilizzazione dei lavoratori precari e al superamento del lavoro nero. Si è già affidato all’Agenzia Liguria Lavoro la predisposizione del progetto e si sono stanziati 15 mln di euro.
2) Le Borse formative per il lavoro, per cui si stanziano 15 mln di euro, sono destinate a promuovere il reinserimento lavorativo delle persone in Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria e consistono nell’assegnazione di borse di formazione per esperienze lavorative presso datori di lavoro disponibili ad assumere il lavoratore ed accompagnate da ulteriori interventi integrativi (rimborso spese per ogni lavoratore, contributi alle imprese ospitanti per attività di assistenza e “tutoraggio”, aiuti alle imprese per assunzione a tempo indeterminato per almeno tre anni).
3) Gli interventi formativi per una nuova occupazione intendono sostenere l’inserimento di lavoratori che hanno perso l’occupazione attraverso percorsi integrati di formazione (accrescimento di competenze anche tramite voucher individuali, progetti integrati di creazione di impresa) accompagnati da ulteriori interventi integrativi a favore delle imprese che assumono nuovi lavoratori.Per questa misura si stanziano altri 15 mln di euro.
4) L’ultima misura è definita in 5 mln di euro e orientata a promuovere una stabile occupazione giovanile: verranno riconosciuti sgravi contributivi per ogni assunzione a tempo indeterminato a favore di aziende, società di capitali, società di persone, ditte individuali, cooperative, imprese sociali, ONLUS, liberi professionisti.

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: