Skip to content

Albenga: Agenda 21 locale sulla raccolta differenziata porta a porta. Dure critiche al Ceda di Ghione

20 febbraio 2009

Il “comitato” di Agenda 21 locale Albenga prende posizione nel merito delle ultime polemiche nate intorno alla raccolta differenziata porta a porta dei rifiuti che continua spesso a incontrare diffidenza in parte della cittadinanza ingauna in merito al reale rapporto costi/benedici ogni qualvolta viene esteso a una nuova zona della città. Le parole più dure vengono comunque riservate al CEDA, il “movimento” ambientalista fondato da esponenti di area politica di destra e che ha il suo referente in Ugo Ghione:

“Ogni giorno produciamo una quantità di rifiuti molto superiore alla media europea (circa 500 Kg all’anno contro i 220 Kg del resto di Europa). Con la raccolta differenziata e il porta a porta si è riusciti ad Albenga a inviare in discarica 500.000 tonnellate di rifiuti in meno in un anno, con notevole risparmio (si pagano 100 euro a tonnellata). La maggior parte dei rifiuti, attraverso adeguate lavorazioni e trasformazioni, è riciclabile e riutilizzabile. I vantaggi della raccolta differenziata? Riduzione dei rifiuti destinati alle discariche, recupero e riutilizzo dei materiali di scarto, risparmio di materie prime, tutela dell’ambiente. In definitiva, un sicuro risparmio economico. Per noi tutti.
In alcuni paesi italiani con questo sistema si è riusciti ad incrementare la quantità di rifiuti riciclati fino al 80% del totale mentre prima con il sistema tradizionale raggiungeva a malapena il 30%. È vero tra gli svantaggi va detto che questo sistema è molto difficile da applicare specialmente nell’organizzare la logistica per lo svuotamento dei bidoni, ma cittadini di Albenga date tempo al tempo il servizio sarà sicuramente migliorato.
Quello che non accettiamo e che un “fantomatico gruppo di ambientalisti” dell’ultima ora , che non si sa bene chi e cosa rappresentino il CEDA Comitato ecologico per la difesa ambientale siano l’unico comitato che si definisce “provinciale” che in Italia si schiera contro la raccolta differenziata e il porta a porta , universalmente riconosciuto il metodo più efficace per lo smaltimento dei rifiuti”.

2 commenti leave one →
  1. Antonino Maccarrone permalink
    23 aprile 2009 00:19

    Mi pare Impossibile che il CEDA (di cui non sono iscritto) sia contro la differenziata. Infatti ho visto nel logo dell’associazione la scritta “Differenziata si ” porta a porta no”. Ritengo che in tema di ambiente sia necessario fare ricorso alla “Ratio”, inibendo livori politici.
    A mio avviso il Ceda, almeno da quanto leggo sulla stampa, ha dato un concreto contributo alle soluzione delle problematiche relative alla raccolta differenziata, interpretando i sentimenti di disagio dei cittadini di destra, di centro, di sinistra, al di sopra di tutte le parti.
    In fede
    Antonino

  2. 23 aprile 2009 12:52

    Gentile Antonino, concordo, hai perfettamente ragione: il CEDA non è contro la raccolta differenziata in generale, ma solo contraria al metodo del “porta a porta”, come ha più volte pubblicamente ribadito. Io personalmente non ne condivido le motivazioni e sono invece favorevole al “porta a porta”; secondo me ha costi iniziali più alti, richiede un maggior impegno da parte di tutti i cittadini per cambiare le proprie abitudini e talvolta crea anche disagi: tuttavia nel tempo medio, se fatta bene, correggendo di volta in volta i problemi che sorgono, dà risultati e benefici migliori.
    Se e fino a che punto il CEDA abbia corrisposto e interpretato “i sentimenti di disagio dei cittadini etc.”, come tu dici, mah!, difficile dirlo (come per ogni altro movimento). Trovo però molto interessante che il CEDA sia stata una iniziativa nata all’interno di un’area politica apertamente espressione della destra… persino in senso letterale🙂
    In generale, questa maggiore attenzione ai problemi dell’ambiente – indipendentemente si condividano o meno tutte o qualcuna delle prese di posizione etc. – non mi sembra un dato negativo, anzi, tutt’altro…
    saluti e cordialità
    Fabrizio

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: