Skip to content

Birdwachting: nel Parco del Beigua “Biancone Day” domenica 15 marzo

9 marzo 2009

biancone_012Biancone Day, domenica prossima, 15 marzo, nel Parco del Beigua, con tanti appassionati di birdwachting provenienti anche da Piemonte, Lombardia e Svizzera.
Il Biancone, tutelato dall’Ue e da leggi nazionali, è un grande rapace diurno, con un’apertura alare di quasi due metri, conosciuto anche come l’Aquila dei serpenti per via delle sue prede, per oltre il 90% costituito rettili, vipere comprese. Il Biancone dopo i mesi invernali passati nell’Africa Sahariana, arriva in Europa seguendo una rotta migratoria che dall’Africa tropicale passa per Gibilterra. Poi, dopo aver sorvolato Spagna e Francia, comincia il viaggio in Italia proprio dalle alture di Arenzano, comprese nella più grande area protetta della Liguria, il Parco del Beigua, Geoparco tutelato dall’Unesco e sito di importanza europeo per osservare la migrazione della specie.
Ogni anno, a marzo, nel parco del Beigua, sede di un Centro ornitologico e di educazione ambientale, transita infatti oltre un migliaio di esemplari di Biancone, di cui una sessantina di coppie si ferma nell’Appennino ligure fino a settembre per riprodursi, nidificando rigorosamente ed esclusivamente fra i rami dei pini neri e di quelli marittimi. Gli altri volano verso altre area protette del centro-sud della Penisola. Dopo un decennio di avvistamenti, il biancone è diventato una sorta di “star” del Parco del Beigua.
L’iniziativa è stata illustrata in Regione Liguria dall’assessore all’Ambiente Franco Zunino, con il presidente dell’Ente Parco del Beigua Dario Franchello e gli autori del volume “Il Biancone.Biologia e migrazione nell’Appennino Ligure” (presentazione domani, martedì 10 marzo, alle 17,30, al museo di Storia Naturale di Genova), Luca Baghino, Massimo Campora e Guido Cattaneo. Per gli appassionati di birdwatching, armati di binocoli e cannocchiali, l’appuntamento annuale con il “carismatico” Biancone di domenica prossima è alle 9, nell’area verde attrezzata in località Curlo, sulle alture di Arenzano, raggiungibile attraverso il parcheggio davanti alla sede del Parco del Beigua in località Terralba.

No comments yet

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: