Skip to content

Brambilla boicotta Savona ma per l’assessore della Regione Liguria Margherita Bozzano, utile il Ministero del Turismo

31 maggio 2009

8_maggio_2009_giuramento_quirinale_turismo_brambilla_01Ma serve davvero il Ministero del Turismo? Alcune annotazioni a margine del Convegno sul Patto per il turismo della provincia di Savona promosso da Confcommercio.

Commentando un paio di giorni fa le previsioni sul ponte del due giugno, il Presidente di Federalberghi-Confturismo Bernabò Bocca ha rilanciato ancora un appello al neo-ministro del Turismo Michela Vittoria Brambilla perché dia seguito concreto all’annunciata svolta nelle politiche di sostegno al settore per un suo effettivo rilancio. Attesa a Savona giusto lunedì scorso per il congresso organizzato da Confcommercio per presentare il cosiddetto Patto per il turismo della provincia, il ministro, si sa, ha dato forfait (sovrapposizione di impegni, in sostanza, per un contemporaneo incontro a Milano sull’Expo 2015 previsto sulla sua agenda; vorrà dire che verrà quando faremo il bilancio, ha sdrammatizzato con una battuta lo sgarbo il presidente provinciale Confcommercio Vincenzo Bertino, al limite “la andremo a prendere di peso”).

Al di là delle facili polemiche cavalcate da qualche candidato alle europee per farsi un po’ di pubblicità (on. Luca Volonté, per es., tanto per fare un nome e cognome), è comunque mancata l’occasione di minimo confronto tra le associazioni di categoria ma anche enti locali che avrebbe potuto magari far emergere qualche spunto costruttivamente più interessante. Unica nota da registrare è stata così solo il sostanziale unanime consenso – in via di principio – delle associazioni di categoria e delle istituzioni locali intorno alla nascita del Ministero, al di là anche dalle appartenenze politiche.

Così almeno è emerso in particolare dalle parole dell’assessore al Turismo della Regione Liguria Margherita Bozzano che ha tenuto a precisare, “come rappresentante regionale”, come “anche a livello di coordinamento delle Regioni, il fatto che ci sia adesso il ministero del turismo – seppure senza portafoglio – viene salutato come un segnale forte, importante per il settore”.

Due le principali ragioni, a detta della Bozzano: “primo perché il nostro Paese è rimasto senza politica turistica nazionale per troppi anni” e mancando quella “le regioni hanno fatto quello che hanno potuto e dovuto nel loro ambito”, ma senza sufficiente regia; secondo “perché abbiamo adesso un interlocutore più forte che siede nel Consiglio dei Ministri ogni settimana, che può far sentire la sua voce, la voce del settore, su tante partite trasversali (quelle delle infrastrutture, dell’ambiente, dell’agricoltura, dei prodotti tipici, dell’enogastronomia e quant’altro) e naturalmente per i finanziamenti”.

Insomma, con l’istituzione del ministero si sono create se non altro le condizioni per aprire dei tavoli di confronto dove sciogliere una buona volta, se ci sarà davvero la capacità e la volontà politica, alcuni dei nodi che continuano da anni a riproporsi. Da parte sua, l’assessore ligure al turismo è sembrata essere cautamente ottimista. “Abbiamo individuato tra le Regioni diversi argomenti che possono e debbono essere affrontati a breve, oltre a quelli della pianificazione strategica nazionale con un piano condiviso, l’abbattimento dell’Iva per le aziende” (citato per altro nel suo intervento anche dal presidente nazionale Confcommercio Carlo Sangalli) “che è un annoso problema che ricorre sempre ma che non si riesce in qualche modo a risolverlo (le percentuali a carico delle piccole e medie imprese del settore sono troppo alte)”. E poi ancora “la questione demaniale per gli stabilimenti balneari e gli ammortizzatori sociali alle piccole imprese perché non è possibile che possano essere applicati solo alle imprese con più di 50 addetti quando il 95% delle nostre imprese è fatto di micro e piccole imprese”. L’elenco probabilmente avrebbe potuto proseguire oltre, ma qui l’assessore si è fermata.

No comments yet

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: