Skip to content

Elezioni Provincia di Savona: Vaccarezza e Boffa al ballottaggio il 21 giugno (i dati definitivi delle provinciali)

9 giugno 2009

cabine_elettoraliTutto il giorno a un soffio dalla maggioranza assoluta del 50% il candidato del centro destra Angelo Vaccarezza per la presidenza della Provincia di Savona, ma alla fine degli spogli – intorno alle 23 – con i suoi 80.629 voti si è fermato al 49,52%. Pur distanziando in questo primo turno di 19.000 voti e di 11 punti e mezzo percentuali l’avversario più diretto, Michele Boffa (c.a. 38%), i giochi sono ancora del tutto aperti e non scontati per il secondo turno previsto per il 21-22 giugno. Il ponente della provincia ha confermato di essere ormai entrato stabilmente in orbita Pdl/Lega (così anche nel voto per le europee), mentre il savonese ha relativamente mantenuto la sua predilezione per il centro sinistra; sorprese dalla Val Bormida, come nel caso di Cairo che ha premiato Vaccarezza. Tra i partiti, Lega Nord in salita oltre l’11%, il Pdl si ferma sotto il 29% confermando una certa mancanza di forza a livello amministrativo nel savonese (rispetto alle tendenze che si manifestano alle politiche); guardando dalla parte opposta della geografia politica, a sinistra dell’Udc (che non raggiunge il 4%), il Pd non va oltre un “modesto” 25,5% e l’Idv (c.a. 5,7%) non segue la crescita più impetuosa registrata a livello nazionale, mentre qualche segno di ripresa – dopo le ultime batoste – sembrano dare i partiti dell’ex coalizione arcobaleno, come i Verdi e i partiti comunisti (PRC e PdCI), anche se da un raffronto con i dati delle provinciali 2004 la strada per riconquistare parte del vecchio elettorato sembra ancora lunga (senza tenere conto delle ulteriori recenti scissioni).

Si apre comunque ora per i due contendenti rimasti alla presidenza della provincia, la possibilità di allargare le alleanze e conterà anche, per così dire, il personale appeal e la capacità di “moral suasion” di Vaccarezza e Boffa che proveranno a convincere direttamente l’elettorato indeciso, anche se è prevedibile un’ulteriore calo dei votanti al ballottaggio (già al primo turno si sono astenuti oltre 72.000 elettori, circa il 30%).

Al termine dello scrutinio delle 306 sezioni dei 24 collegi del savonese, questi -più nei dettagli – i dati definitivi del voto relativi a tutti i 9 candidati alla provincia e alle liste che li sostenevano. Elettori 247.684, votanti 175.274 (70,76%), schede bianche 6.798 (3,87%), schede nulle 5.658 (3,22%), 27 le schede contestate e non assegnate (0,01%). 162.791 il totale dei voti ai 9 candidati presidente, poco meno quello ai gruppi (157.316) che si è così distribuito:

Angelo Vaccarezza 80.629 voti (49,52%), sostenuto da 8 liste che hanno totalizzato 77.675 voti (49,37%): Il Popolo della Libertà 45.152 voti (28,7%), Lega Nord 17.709 voti (11,25%), Libertà Democrazia Cristiana 4.810 voti (3,05%), Lista Locale – Vince Savona 4.128 voti (2,62%), Nuovo Psi 1.621 voti (1,03%), U.D.Eur Popolari 1.456 voti (0,92%), Part.Pens. 1.445 voti (0,91%), Cristiani Uniti 1.354 voti (0,86%). 

Michele Boffa 61.850 voti (37,99%), sostenuto da 7 liste che hanno totalizzato 59.795 voti (38%): Partito Democratico 40.203 voti (25,55%), Di Pietro Italia dei Valori 8.995 voti (5,71%), Partito Socialista 3.126 voti (1,98%), Comunisti Italiani 2.827 voti (1,79%), Lista Locale – Gente Di Centro Boffa Presidente 2.601 voti (1,65%), Sinistra – Per La Provincia di Savona 1.739 voti (1,1%), Lista Locale – Lista Civica Cristiana 304 voti (0,19%).

Questi infine i risultati degli altri 7 candidati e delle altrettante singole liste che li sostenevano: Gian Carlo Garassino 6.165 voti (3,78%), Unione Di Centro 6.038 voti (3,83%); Furio Mocco 4.770 voti (2,93%), Rifondazione Comunista 4.706 voti (2,99%); Carlo Vasconi 3.516 voti (2,15%), Federazione dei Verdi 3.409 voti (2,16%); Sergio Cappelli 2.728 voti (1,67%), Lista Locale – Altra Provincia – Provincia Di Savona 2.669 voti (1,69%); Piero Pirritano 1.527 voti (0,93%), La Destra 1.479 voti (0,94%); Cosimo Luppino 991 voti (0,6%), Lista Locale – Federazione Pensionati Lista Bertone 963 voti (0,61%); Renzo Briano 615 voti (0,37%), Per il Bene Comune 582 voti (0,36%).

One Comment leave one →
  1. Luca DURANTE permalink
    16 giugno 2009 02:32

    Di vacche grasse, in Italia, purtroppo ce ne sono troppe.
    Come dalla riga sopra! purtroppo… il malcostume, brogli e liste non valide, o ne porteranno altre.

    Ma non siedano traquille.😀

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: