Skip to content

Dubbi: democrazia o policrazia? “gruppi di potere ristretti che si rinnovano cooptandosi”… (Bobbio 1975; 2009 ne varietur…)

7 agosto 2009

“Da quando Roberto Michels ha enunciato la ‘legge ferrea delle oligarchie’ molta acqua è passata sotto i ponti dello studio delle grandi organizzazioni, in cui convergono sociologi, giuristi, economisti e politologi. Ma il principio della formazione di gruppi di potere ristretti che si rinnovano cooptandosi, della loro vischiosità rispetto al ricambio, della loro tendenza a servirsi della base più che a servirla, è rimasto fermo. Anzi, col passare del tempo, ha avuto sempre nuove conferme. Una società che è di facciata pluralistica rischia continuamente di trasformarsi dietro la facciata in una società policratica, cioè a più centri di potere, di cui ciascuno fa valere le proprie pretese sopra i suoi membri. L’individuo che ha creduto di liberarsi una volta per sempre dallo stato padrone diventa in una società policratica servo di molti padroni” (Norberto Bobbio, 1975).

Trentaquattro anni dopo, direi che poco e nulla si è perso in Italia di quella “vischiosità”, a partire dall’organizzazione dei partiti politici e dei potentati economici (ma non solo…); la tessitura sociale di fondo tratteggiata da Bobbio è rimasta intatta con tutti i suoi nodi insoluti. Fatta la giusta tara concettuale, tutto sommato non cambia molto se si prende in mano la lente di ingrandimento o il microscopio per guardare più da vicino anche le piccole realtà.

No comments yet

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: